Eduitalia » Member Area » News » Importanti aggiornamenti e ringraziamenti
News

Importanti aggiornamenti e ringraziamenti

A nome dello staff Eduitalia, sono con la presente a ringraziare per le positive testimonianze inviateci in seguito all’ultima comunicazione relativa alla diretta valorizzazione di Eduitalia all’interno del documento programmatico (1) che sarà presentato e discusso durante gli Stati Generali della Lingua Italiana.
Un sincero ringraziamento va anche al Ministero degli Affari Esteri per la crescente (ed ora continua) attenzione data ad un settore come il nostro, semi-sconosciuto fino a poco tempo fa.

Vi informiamo inoltre che :

  • è possibile, previa obbligatoria registrazione, partecipare agli Stati Generali della Lingua (Firenze- 21/22 ottobre)(2);
  • come noto, la prossima settimana Eduitalia sarĂ  negli Stati Uniti per partecipare alla Awards Ceremony for the presentation of the study grants relative all’AP-Italian e che avrĂ  luogo presso il Consolato d’Italia a New York. Tramite un power point (ed anche attraverso la distribuzione della Guida Eduitalia- Study in Italy 2014) Eduitalia presenterĂ  agli intervenuti le offerte formative degli Istituti Associati;
  • di Italia come meta di destinazione di studio, di diffusione della Lingua e Cultura Italiana, di continuo sostegno alla promozione del programma AP-Italian e di visibilitĂ  per gli Istituti Associati si discuterĂ  giorno 15 ottobre durante una serie di incontri che Eduitalia avrĂ  presso l’Ambasciata d’Italia a Washington;
  • in relazione al visto per lo studio della lingua italiana (argomento di cui, come riferitovi nella precedente comunicazione, si è discusso a piĂą riprese nelle more dei lavori preparatori degli Stati Generali della Lingua ed è ora inserito(3) nel documento programmatico), vi confermiamo che è stata predisposta (dopo una serie di incontri bilaterali tra Eduitalia ed Asils) una proposta di legge congiunta che possa ovviare al vuoto normativo relativo al visto studio per la lingua italiana presso le scuole private.
    Come noto (nonostante negli anni vi sia stato un costante supporto del Ministero degli Affari Esteri che ha consentito di limitare le problematiche)tale vuoto normativo ha creato spesso incertezza e problematiche nella concessione di tale tipologia di visto.
    L’inciso normativo predisposto dalle due Associazioni sarà consegnato al legislatore con l’obbiettivo di cristallizzare in una norma di legge il visto per lo studio della lingua italiana; contestualmente si continua a garantire al Centro Visti (al quale si deve un sincero ringraziamento per l’importante e continuo supporto di questi anni che ha contribuito alla crescita del sistema Study Abroad) una continua attenzione affinché il visto sia chiesto da chi ha reale intenzione di studiare in Italia.

Ancora grazie per il Vostro sostegno.

Un caro saluto

(1) Di seguito l’estratto del documento programmatico che fa riferimento anche ad Eduitalia “…..Valorizzare il contributo di tutte quelle istituzioni qualificate che promuovono l’Italia come meta di destinazione di studio e che consentono anche esse che decine di migliaia di stranieri studino la nostra lingua ed/od una di quelle materie per le quali il marchio Italia è famoso nel mondo (arte, design, moda, musica, ecc…). In tal senso per esempio opera l’Associazione Eduitalia (che riunisce 74 UniversitĂ /Accademie/Istituti che offrono in Italia corsi per studenti stranieri) la cui partecipazione a fiere di settore o collaborazione con gli uffici diplomatici-consolari (da ultimo il supporto in relazione all’esame AP-Italian negli Stati Uniti) produce un’importante visibilitĂ  per la cultura italiana”. AndrĂ  dunque e in generale, favorita la partecipazione a saloni e fiere di settore e a quelle occasioni di rilevante impatto sulla comunicazione pubblica all’estero.
(2) Troverete le modalitĂ  per registrarvi sulla pagina del Ministero degli Affari Esteri dedicata agli Stati Generali della Lingua.
(3) Di seguito l’estratto del documento programmatico che fa riferimento al visto per motivo di studio della lingua italiana. “Il ruolo svolto dalle scuole di lingua nella promozione del turismo culturale dovrebbe essere riconosciuto e facilitato a partire dalla concessione dei visti per le tipologia di visitatori/bacino di utenza delle scuole di lingua e cultura italiana. Appare, infatti, necessaria l’individuazione di norme certe nella richiesta del visto per motivo di studio della lingua italiana per chi ha reale intenzione di studiare in Italia”.


» «