Eduitalia » Member Area » News » DAGLI STATI UNITI……ALL’INDIA: LA PROMOZIONE DI EDUITALIA
News

DAGLI STATI UNITI……ALL’INDIA: LA PROMOZIONE DI EDUITALIA

A seguito della 7^ Eduitalia Award Ceremony che avrà luogo questo venerdì 25 ottobre c/o l’Ambasciata d’Italia a Washington(1), Eduitalia -con il costante obbiettivo di promuovere i corsi dei propri Istituti Associati- sarà in India per partecipare per la 2^ volta quest’anno alla Begin Edu Fair che avrà luogo nei giorni:

  • 11 novembre a New Delhi;
  • 12 novembre a Mumbai.

La rinnovata promozione di Eduitalia in India è stata prevista principalmente per la consapevolezza:

 

  1. di un flusso, quale quello indiano, in continua crescita e già presente in Italia con numeri interessanti (5.000 in media i visti studio concessi ogni anno);
  2. che buona parte degli studenti indiani, a oggi già in Italia, hanno individuato il proprio percorso di studio prevalentemente tramite internet; ne consegue il valore aggiunto di poter, in una fiera internazionale, dare informazioni e distribuire la Guida Eduitalia-Study in Italy.
  3. di un continuo alternarsi allo stand Eduitalia che si verificò in marzo in occasione della precedente edizione della stessa fiera.

Oltre alla promozione tramite lo stand espositivo, Eduitalia ha previsto per la sede di Mumbai (sede di particolare fermento pro-Italia) un’apposita presentazione “Study in Italy and how to obtain a visa” in una sala dedicata per accogliere coloro i quali vorranno approfondimenti specifici sull’Italia.

Presentazione che avrà l’onore di essere introdotta dalla Console Generale a Mumbai Stefania Costanza con uno specifico intervento dedicato sia alla promozione che alla delicata tematica dei visti per motivo di studio (2). 

 

 

  1. Per i particolari relativi a tale evento potrete visionare la newsletter dal titolo “Ambasciata d’Italia a Washington: la 7^ Eduitalia Award Ceremony. Pubblicati i nominativi dei vincitori” recentemente inviatavi.
  2. Ricordiamo infatti come annualmente vi siano in media 10.000 richieste di studio per l’Italia da parte degli Indiani e di queste circa la metà sono concessi.

» «