Eduitalia » Member Area » News » 36.945 STUDENTI STATUNITENSI SUL TERRITORIO ITALIANO e L’INCREMENTO DEL 4,5%…. E LE STATISTICHE IIE
News

36.945 STUDENTI STATUNITENSI SUL TERRITORIO ITALIANO e L’INCREMENTO DEL 4,5%…. E LE STATISTICHE IIE

 

Anche quest’anno ci permettiamo con soddisfazione  (e nel contempo con senso di responsabilità) allegarvi le statistiche relative al flusso studentesco statunitense pubblicate in data 19.11 dall’Institute of International Education emesse con il supporto del Bureau of Educational and Cultural Affairs of the U.S. Department of State.

Il risultato per l’Italia si conferma di grande interesse e in costante crescita.

 

Dopo che (per la prima volta nella storia dello Study Abroad) nel 2013/2014 era stata raggiunta la storica soglia dei 30.000 studenti in Italia, anche quest’anno – e per il 6° anno di seguito- il flusso di studenti verso l’Italia registra un segno positivo di crescita.

 

Come potrete approfondire a pagina 2 del documento allegato, 36.945  gli studenti americani (pari al 10,8% su un totale di 341.751 americani) che hanno -nell’ultimo anno accademico 2017/2018 censito- studiato sul territorio italiano.

L’Italia, oltre a confermarsi saldamente al secondo posto in termini di meta di destinazione di studio, registra rispetto allo scorso anno una crescita pari all’ 4,5% con un incremento di 1.579 unità rispetto alle statistiche del 2018.

La prima meta di destinazione di studio si conferma l’UK con 39.403 studenti, ma con un segno negativo di crescita -1,1%.

Nelle prime nove posizioni, l’Italia è quella che cresce maggiormente.

 

 

Riteniamo anche quest’anno che l’incremento di questi risultati, insieme alla passione degli Statunitensi per la lingua e cultura italiana che di per sé promuove il nostro meraviglioso Belpaese, sia dovuto ad una serie di fattori, tra i quali i principali:

 

  • la determinazione con la quale, anche grazie agli Stati Generali della Lingua, il MAECI promuove la lingua e cultura italiana nel mondo;
  • la determinata politica culturale dell’Ambasciata anche grazie al consolidamento dell’AP- Italian;
  • la promozione dell’Italia quale meta di destinazione di studio attraverso la presenza e promozione costante alle più importanti manifestazioni del settore Study Abroad, quali la Nafsa esempio di necessaria e perfetta sinergia tra Ambasciata e i diversi soggetti protagonisti nella promozione dell’Italia quale meta di destinazione di studio.

 


» «