Eduitalia » Area Associati » Comunicati » Ministero degli Affari Esteri: le proposte di Eduitalia per gli Stati Generali della Lingua Italiana
Comunicati

Ministero degli Affari Esteri: le proposte di Eduitalia per gli Stati Generali della Lingua Italiana

Come noto Eduitalia è stata coinvolta dal Ministero degli Affari Esteri in delle importanti iniziative di politica culturale.

Attualmente Eduitalia è parte attiva nei lavori preparatori degli Stati Generali della Lingua Italiana, manifestazione che il Ministro Mogherini ha annunziato avrà luogo il prossimo 28-29 ottobre a Firenze.

In previsione di tale evento sono stati costituiti 5 gruppi di lavoro (1) che, suddivisi per competenza,  hanno come obbiettivo quello di elaborare delle proposte sinergiche che saranno presentate in un documento programmatico che sarà discusso nella due giorni fiorentina.

I gruppi di lavoro sono formati dalla Direzione Generale Promozione Sistema Paese del Ministero degli Affari Esteri, dal Ministero dell’Istruzione, dal Ministero della Cultura e dai principali protagonisti nel settore della lingua italiana tra i quali -si segnala (il riferimento che segue √® ai principali protagonisti dell nostro settore)-¬†la presenza dell’Associazione Asils, dell’Associazione Unitalia, delle principali Universit√† per Stranieri e della Societ√† Dante Alighieri.

Eduitalia fa parte del¬† gruppo di lavoro denominato “Gestione e strumenti della promozione della Lingua Italiana” .

La formazione dei gruppi di lavoro √® stata predisposta lo scorso mese nel corso di un’importante assemblea plenaria tenutasi al Ministero degli Affari Esteri durante la quale si sono tracciate le linee programmatiche dei vari gruppi.

Nel proprio intervento in assemblea, Eduitalia ha inteso incentrare l’attenzione sul prezioso ruolo di “Ambasciatore della lingua e cultura italiana” che ricopre lo studente straniero e su quanto sia necessario valorizzare a tutti i livelli l’importanza dello stesso.

Ecco perch√© Eduitalia ha chiesto e continuer√† a chiedere (facendo confluire anche tale argomento nei documenti programmatici che si presenteranno durante gli Stati Generali della lingua) una crescente azione sinergica in collaborazione con la nostra rete Diplomatico/Consolare convinti che pi√Ļ si promuovi l’Italia come destinazione di studio, pi√Ļ aumenti nel mondo la conoscenza e la passione per la lingua italiana.

Eduitalia ha citato come esempio virtuoso di collaborazione quello di supporto alla politica culturale dell’Ambasciata d’Italia a Washington in relazione all’esame AP di Italiano che, come confermato dal Ministero degli Affari Esteri, ha avuto una significativa crescita in termini numerici.

Di seguito ecco le principali richieste che Eduitalia chiederà di inserire nei documenti programmatici al fine di farli divenire obbiettivi di politica culturale:


  • Incremento delle iniziative promozionali comuni con la rete italiana all’estero¬†(ricordiamo ad oggi non solo l’importante sinergia in corso tra Eduitalia e l’Ambasciata d’Italia negli Stati Uniti della quale nei prossimi giorni saranno rese note ulteriori importanti novit√†, ma anche quelle degli anni passati in Argentina, Brasile, Canada, Russia e Turchia).
  • Incremento del numero dei dirigenti scolastici nei Consolati e rinnovo della collaborazione con questi ultimi.¬†Eduitalia, anche alla luce delle recenti importanti collaborazioni con i dirigenti scolastici,¬† ritiene fondamentale tale ruolo sia per la promozione della lingua italiana ma anche per la crescita del settore Study Abroad. Collaborare con i dirigenti scolastici (il cui ruolo istituzionale li fa essere in continuo stretto contatto con la realt√† scolastica territoriale)¬†costituisce potenziale possibilit√† che¬† gli studenti che entrano in contatto “a casa loro” con la lingua italiana, successivamente potranno, grazie al ruolo informativo dei dirigenti scolastici, ¬†scegliere l’Italia come meta di una destinazione di studio. Eduitalia ha espresso piena soddisfazione per il rispristino di tale ruolo in alcune sedi che avevano subito i pesanti tagli della c.d. speendig review ( Canberra, Mosca, Monaco di Baviera e Santiago su tutte) e si augura che il Ministero decida di incrementare tal ruolo negli Uffici Scolasici dei Consolati
  • Incentivare la collaborazione con i responsabili culturali.
  • Continuit√† della partecipazione del Ministero degli Affari Esteri agli eventi in fiera di Eduitalia¬†con un auspicabile maggior coinvolgimento in futuro¬†(nelle recenti comunicazioni avrete letto dell’intervento alle fiere di rappresentanti dei vari Consolati e di quanto, grazie alle loro relazioni,¬† gli stessi abbiano sensibilizzato il Ministero circa l’importanza del nostro fenomeno. ¬†Su tutti ricordiamo la partecipazione due anni fa del Console Generale di Houston alla manifestazione Nafsa che, resosi conto dell’importanza della fiera, invi√≤ una relazione al Ministero. La relazione fece s√¨ che a livello istituzionale si ebbe una maggiore presa di consapevolezza del nostro settore. Ricordiamo inoltre la recente importante partecipazione alla ultima manifestazione Nafsa del Consolato Generale di Los Angeles).
  • Stati Generale della Lingua…ma non solo.¬†Fare in modo che le manifestazioni organizzate dal Ministero degli Affari Esteri continuino a dare grande attenzione alla lingua italiana, ma che vi sia in aggiunta anche una maggiore attenzione per tutti quegli ulteriori elementi di cultura italiana che rendono famoso il Made in Italy nel mondo (e quindi attenzione per l’arte nelle sue varie differenziazioni, per la moda, per il design, per la cucina e per quanto altro).
  • Stabilire norme certe per la legalizzazione dello studente straniero; discutere di regole che evitino ogni forma di abuso nella richiesta del visto per motivo di studio, ma contestualmente semplifichino le procedure per chi ha reale intenzione di studiare in Italia.

Chiudiamo nel chiedere inoltre a tutti gli Istituti Associati di suggerirci ulteriori idee da proporre nel nostro gruppo di lavoro. Per un maggior approfondimento sull’argomento rinviamo alla comunicazione del Ministero degli Affari Esteri ” Al via i lavori per Stati Generali Lingua italiana” che √® pubblicata nella sezione Rassegna stampa del sito di Eduitalia.


I Gruppi di Lavoro sono cosi suddivisi:

  1. Nuove sfide e nuovi strumenti della comunicazione linguistica
  2. Le strategie di promozione linguistica per le diverse aree geografiche e per paesi prioritai ( Mediterraneo, Cina, Usa, America Latina)
  3. Ruolo delle Università con particolare attenzione alle cattedre di Italianistica
  4. Ruolo degli Italofoni e delle Comunit√† Italiane all’estero
  5. Gestione e strumenti della promozione della Lingua Italiana

» «