Eduitalia » Area Associati » Comunicati » LO STUDY ABROAD ITALIANO AL NAFSA:
Comunicati

LO STUDY ABROAD ITALIANO AL NAFSA:

LA PRESENZA DI EDUITALIA, IL SOSTEGNO ISTITUZIONALE E LA CRESCITA DEI SISTEMI NAZIONALI STRANIERI.

La manifestazione Nafsa si conferma come uno dei pi√Ļ importanti appuntamenti annuali nel settore dello Study Abroad.

Comprehensive Internationalization: Vision and Pratice” il tema conduttore della 64^ edizione della Nafsa Annual Conference&Expo alla quale sono intervenuti 420 esibitori, 8.500 visitatori ed oltre cento nazioni espositive.

Anche quest’anno¬†lo spazio espositivo italiano coordinato da Eduitalia si √® caratterizzato per la presenza di diversi Istituti Associati raggruppati in una posizione comune, consentendo agli operatori del settore Study Abroad di ottenere informazioni approfondite sui corsi di studio in Italia.

Molto apprezzata la gradita visita istituzionale effettuata dal Console Italiano di Houston Fabrizio Nava insieme alla Responsabile dell’Ufficio Culturale Maria Mocci.

Quest’ultimi hanno visitato lo spazio espositivo italiano intrattenendosi a lungo con gli Istituti Associati e con la delegazione Eduitalia.

Al centro dell’attenzione l’importanza dell’ azione promozionale effettuata in eventi simili sia da Eduitalia collettivamente che dai singoli Istituti.

Sia il Console che la Responsabile dell’Ufficio Culturale hanno inteso dare continuit√† al nostro fenomeno confermando come la visibilit√† dei soggiorni studio in Italia possa/debba avvenire anche tramite la nostra Rappresenza Diplomatica. Infatti parte del materiale espositivo di Eduitalia √® stato consegnato al Consolato a beneficio di coloro che, a vario titolo, frequentano la nostra Rappresentanza Diplomatica di Houston.

Siamo lieti comunicarvi che, già stasera, in occasione delle celebrazioni per la Festa della Repubblica Italiana, il materiale informativo sarà esposto a favore di coloro che parteciperanno alla cerimonia ufficiata presso il nostro Consolato Italiano di Houston (1).

Il Consolato Italiano di Houston, competente oltre che per lo stato del Texas anche per quelli della Louisiana, Oklahoma e Arkansas, ha inteso cos√¨ dare il proprio sostegno riconoscendo l’ importante valenza economica-culturale del fenomeno dello Study Abroad.

Il Console,¬† al quale sono state poste anche le criticit√† del nostro sistema,¬† ha riferito che, anche alla luce dell’enorme potenziale economico-culturale da Eduitalia riferito sul flusso studentesco statunitense (si vedano anche le statistiche di seguito), invier√† una nota all’Ambasciata Italiana di Washington per riferire personalmente dell’andamento della manifestazione e dell’importanza sistemica nel presentarsi compatti in tali fiere.

In merito all’ anno 2013 “Anno della Cultura Italiana negli Stati Uniti” l’obbiettivo, a favore della visibilit√† di tutti gli Istituti Associati, sar√† quello di consentire, grazie alla collaborazione tra Eduitalia e l’intera Rete Diplomatica Italiana negli Stati Uniti, di incrementare in modo determinante la conosciblit√† dei corsi studio in Italia nell’enorme territorio statunitense.

Alcuni dati di interesse

La manifestazione Nafsa, con la presenza di oltre 100 nazioni, ha consentito alle Scuole/Università intervenute di poter consolidare/avviare molteplici contatti con gli operatori Study Abroad di diverse nazioni.

In merito al flusso degli studenti statunitensi √® importante sottolineare come l’Italia in termini di incoming sia sempre nelle prime posizioni come meta di destinazione di studio.

Secondo in dati statistici dell’ I.I.E. la media degli studenti statunitensi che vive una esperienza di studio all’estero √® pari alle 270.000 unit√† annue di cui il 10% sceglie l’Italia (2).

Dei 50.210 visti per motivo di studio rilasciati nel 2011 dalla Rete Consolare Italiana, 14.873 sono stati rilasciati a favore degli studenti statunitensi (3) e di questi 980 nell’area di competenza del Consolato di Houston.

In relazione agli studenti statunitensi √® importante precisare come il visto per motivo di studio sia necessario solo per periodi di studio superiori ai 90 gg ; ne consegue che, ai 14.873 che nel 2011 hanno scelto l’Italia per un lungo periodo, bisogna quindi aggiungere la forte percentuale costituita dalle numerose migliaia di studenti statunitensi che studiano nel Belpaese per meno di 90 gg fino a raggiungere quindi le stastistiche I.I.E.

L’ attuale situazione economica mondiale rende tali statistiche variabili di anno in anno; ci√≤ rende necessario e di fondamentale importanza la continuit√† nel promuovere il sistema Study Abroad in eventi quali quello del Nafsa.

Da constatare come, oltre alla tradizionale presenza di storici sistemi nazionali di consolidata importanza (Usa, Giappone, Francia, Germania, Inghilterra, ecc..), hanno, nelle more della manifestazione Nafsa, confermato il loro imponente avanzamento altri sistemi nazionali in qualit√† di nuovi protagonisti (Cina, Brasile, Cile, Messico, Argentina ecc….).

Per il sistema Study Abroad Italiano la consapevolezza di dover continuare ad essere presenti in tale manifestazioni sia negli Stati Uniti sia, come sta avvenendo negli ultimi anni, nelle nazioni che si caratterizano per la loro crescita e conseguente forte incremento in termini di outgoing dei propri studenti.

Il tutto con il desiderio,  a beneficio degli Associati, di imporsi in tali fiere con un spazio di maggiore impatto (4).

Un caro saluto


(1) A causa  della concomitanza con il weekend,  la Festa della Repubblica Italiana presso il Consolato di Houston è stata posticipata ad oggi.

(2) I dati si riferiscono alle rilevazioni statistiche tratte da¬†Open Door 2011 Fast Fact effettuate dall’ Institute of International Education (IIE). Il flusso di studenti √® in riferimento all’anno 2009/2010. Per coloro i quali fossero interessati ad approfondire tali statistiche, le stesse sono pubblicate nella sezione rassegna stampa del portale Eduitalia.

(3)Dati forniti dal Centro Visti del MAE in occasione dell’importante convegno ASILS¬†“L’Italia a confronto con le economie emergenti (Brasile, Russia, Cina e Turchia): lo studio dell’Italiano come strumento di dialogo interculturale, sviluppo e crescita economica”svoltosi in Roma giorno 25 maggio 2012.

(4) La fotogallery del Nafsa 2012 è disponibile nella sezione Member Area del sito Eduitalia.


» «